Area sicurezza – RLST

EBAS, oltre alle integrazioni retributive ed alle prestazioni a sostegno del reddito dei lavoratori agricoli, opera nel campo della sicurezza supportando le imprese nell’individuazione di soluzioni tecniche e organizzative dirette a migliorare la tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro.

EBAS crede fermamente nella cultura della sicurezza, per questo garantisce la messa a disposizione di due figure di Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST) già previste dal D.Lgs. 626/94 e confermate nel testo unico sulla sicurezza (D.Lgs. 81/2008).

Il loro compito è quello di entrare nelle aziende con l’obiettivo di promuovere le misure di prevenzione e protezione per tutelare la sicurezza dei lavoratori agricoli. La vigente normativa di legge prevede, anche per le aziende agricole che non superano i 15 lavoratori, l’elezione diretta da parte dei lavoratori di un proprio Rappresentate dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), e allo stesso dovrà essere garantita la formazione base e la necessaria agibilità aziendale. In alternativa a questo meccanismo verrà indicato il nominativo del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST) che dovrà svolgere gli stessi compiti previsti per il RLS.

Le attività del RLST seguono precise procedure definite dal Testo Unico sulla Sicurezza (D.Lgs.81/08 e s.m.) e dal comitato di gestione di Ebas composto dai rappresentanti delle Associazioni di Categoria datoriali e delle Associazioni Sindacali dei Lavoratori.

Nominativi RLST per la Provincia di Sondrio:

  • Marco Fabio Fachini  – marco.fachini@cgil.lombardia.it (Cgil);
  • Michele Fedele – michele.fedele@cisl.sondrio.it (Cisl).

COSTI PER L’IMPRESA:

  • Per le aziende fino a 15 dipendenti, il contributo sarà pari allo 0,50% della retribuzione complessiva, erogata ai dipendenti nel corso dell’anno precedente, con una soglia minima di € 50 per azienda.
  • Per le aziende sopra i 15 dipendenti il contributo sarà pari allo 0,35% della retribuzione complessiva, erogata ai dipendenti nel corso dell’anno precedente, con un massimale di € 2.000.

Per aderire al servizio l’impresa può rivolgersi alla propria Associazione di Categoria per chiedere la compilazione del modulo di adesione, oppure scaricarlo da questo sito ed inviarlo tramite mail al nostro indirizzo info@ebassondrio.it .

DISDETTA O DECADENZA DEL SERVIZIO:

Nel caso di cessazione dell’Attività del datore di lavoro, da qualsiasi causa sia derivata, con conseguente cessazione dei rapporti lavorativi è possibile effettuare disdetta al servizio sopra richiesto.

Nel caso in cui l’Azienda per qualsiasi motivo sospenda la propria attività, la stessa sarà tenuta a darne comunicazione ad EBAS con comunicazione scritta tramite lettera raccomandata o tramite posta certificata nel termine massimo dei 60 giorni. Nel caso dei cambi di gestione e concessione, o cessione di ramo d’azienda, l’azienda subentrante è tenuta a darne comunicazione ad Ebas. Resta in facoltà di EBAS mettere in atto tutte le azioni necessarie alla riscossione dei contributi dovuti dalle aziende.

MODULO ADESIONE PDF

 

E’ stato inoltre realizzato da Ebas un opuscolo costruito in modo chiaro ed efficace, che contiene tutte le norme e le regole per una buona sicurezza aziendale ed illustra rischi di ogni tipo legati al lavoro agricolo; in particolar modo si concentra sui rischi legati alla nostra realtà provinciale. Il libretto è a disposizione di tutte le aziende che aderiscono all’Ebas.

Il libretto è a disposizione di tutte le aziende che aderiscono al servizio RLST dell’Ebas.

 

EBAS_OPUSCOLO-AGRICOLTURA-1

Copertina dell’Opuscolo “Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” a disposizione per aziende e dipendenti aderenti all’Ebas

 

LOGHI_EBAS_