Prestazioni


MALATTIA ED INFORTUNIO OPERAI AGRICOLI


MODELLO RICHIESTA OTI

MODELLO RICHIESTA OTD

MALATTIA

Integrazione retributiva in aggiunta a quanto già corrisposto da Inps, pari al 100% della retribuzione tabellare prevista per la qualifica del lavoratore. Per gli operai a tempo indeterminato verrà garantita l’integrazione fino ad un massimo di 180 giornate. Per gli operai a tempo determinato verrà garantita l’integrazione fino al termine del contratto, fermo restando il riconoscimento da parte dell’INPS.

I primi 3 giorni di carenza sono a carico di Ebas e viene riconosciuta un’indennità forfettaria in base alla qualifica del lavoratore (vedi schema sotto):

PER MALATTIA: 2021
1° AREA Liv. “A” (ex Super Specializzati) 138,00 € (€ 46 a giornata)
1° AREA Liv. “B” (ex Specializzati) 132,00 € (€ 44 a giornata)
2° AREA Liv. “C” (ex Qualificati Super) 126,00 € (€ 42 a giornata)
2° AReA Liv. “D” (ex Qualificati) 120,00 € (€ 40 a giornata)
3° AREA Liv. “E” (ex Comuni) 114,00 € (€ 38 a giornata)

 

Requisiti:

Il lavoratore deve aver lavorato almeno 51 giornate in agricoltura nell’anno precedente e l’azienda deve essere in regola con la contribuzione all’Ente Bilaterale.

Documentazione richiesta:

Al modello di domanda di cui sopra, allegare copia del certificato rilasciato dal medico e, per gli operai a tempo indeterminato, copia della busta paga comprendente l’anticipo della liquidazione dell’indennità a carico dell’Inps.

Scadenze:

La richiesta deve essere effettuata entro 30 giorni dal termine dell’evento. Per assenze superiori al mese, Ebas può anticipare a titolo di acconto la prima parte della malattia (solo se anticipato anche da Inps); il saldo verrà liquidato al termine della malattia.

 

INFORTUNIO

Integrazione pari al 100% della retribuzione tabellare prevista per la qualifica del lavoratore.

A tutti gli operai sia a tempo indeterminato che a termine, verrà garantita l’integrazione, per tutto il periodo di assenza dal lavoro, previo riconoscimento dell’indennità da parte dell’INAIL.

Il pagamento del giorno dell’infortunio è a carico del datore di lavoro, i tre giorni successivi (carenza) sono a carico di Ebas, nella misura sotto specificata:

PER INFORTUNIO SUL LAVORO: 2021
1° AREA Liv. “A” (ex Super Specializzati) 186,00 € (€ 62 a giornata)
1° AREA Liv. “B” (ex Specializzati) 174,00 € (€ 58 a giornata)
2° AREA Liv. “C” (ex Qualificati Super) 168,00 € (€ 56 a giornata)
2° AReA Liv. “D” (ex Qualificati) 162,00 € (€ 54 a giornata)
3° AREA Liv. “E” (ex Comuni) 147,00 € (€ 49 a giornata)

 

Requisiti:

L’azienda deve essere in regola con la contribuzione Ebas.

Scadenze:

La richiesta deve essere effettuata entro 30 giorni dal termine dell’evento. Per assenze superiori al mese, Ebas può anticipare a titolo di acconto la prima parte dell’infortunio (solo se anticipato anche da Inail); il saldo verrà liquidato al termine dell’infortunio.

NOTE:

  • Le parti si impegnano ad adeguare gli importi relativi alla carenza qualora i contratti collettivi Nazionali o Provinciali prevedano aumenti salariali.

 


PRESTAZIONI STRAORDINARIE


 

PRESTAZIONI SOCIALI

 

MODELLO RICHIESTA BORSA DI STUDIO

 

BORSA DI STUDIO SCUOLE SUPERIORI:

Contributo per merito per figli a carico:

OTD 51 gg € 200 (€ 300 indirizzo agrario)

OTD 102 gg € 300 (€ 400 indirizzo agrario)

OTI e OTD 151 gg € 400 (€ 500 indirizzo agrario)

 

Documentazione richiesta:

  • Certificato in carta libera rilasciato dalla scuola attestante la classe frequentata, l’esito e la votazione conseguiti;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Requisiti: è sufficiente la promozione per le scuole con indirizzo agrario, mentre per gli altri indirizzi è necessaria la media non inferiore al 7. Il figlio non deve avere ripetuto la classe per l’anno in cui viene richiesta la borsa di studio. Inoltre l’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas.

Scadenze: 

Per i lavoratori a tempo indeterminato la richiesta deve essere effettuata entro il 31 Ottobre di ogni anno.

Per i lavoratori a tempo determinato il 31 gennaio dell’anno successivo, previa presentazione di Dmag con il numero delle giornate lavorate nell’anno per cui si chiede la prestazione. 

 

BORSA DI STUDIO UNIVERSITA’

Contributo per merito per figli a carico o per il lavoratore agricolo iscritto all’università.

OTD 51 gg € 250 (€ 350 indirizzo agrario)

OTD 102 gg € 350 (€ 450 indirizzo agrario)

OTI e OTD 151 gg € 450 (€ 550 indirizzo agrario)

 

Documentazione richiesta:

  • Certificato in carta libera rilasciata dalla facoltà, attestante il corso frequentato, la data e la votazione conseguita negli esami superati;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Requisiti: La media deve essere non inferiore a 25/30 e lo studente deve essere in regola con gli esami. Inoltre l’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas. 

Scadenze: 

Per i lavoratori a tempo indeterminato la richiesta deve essere effettuata entro il 31 Ottobre di ogni anno.

Per i lavoratori a tempo determinato il 31 gennaio dell’anno successivo, previa presentazione di Dmag con il numero delle giornate lavorate nell’anno per cui si chiede la prestazione.

NOTE:

  • Il contributo può essere richiesto da uno solo dei genitori anche se entrambi impiegati nel settore agricolo;
  • Inoltre si precisa che gli importi erogati sono assoggettati alla ritenuta fiscale del 23% di cui verrà fornita apposita certificazione CU per la dichiarazione dei redditi;
  • Il figlio è considerato a carico del nucleo famigliare se non supera i € 4000 euro di reddito l’anno (€ 2.840,51 se superiore a 24 anni).

 

MODELLO DI RICHIESTA BONUS ASILO NIDO E SCUOLA MATERNA

 

BONUS SCUOLA MATERNA

Indennità una tantum  per figli frequentanti scuole materne pubbliche o convenzionate

OTI e OTD 151 gg € 200 annui

OTD 51 gg € 100 annui

 

Documentazione richiesta:

  • Iscrizione alla scuola e pagamento retta;
  • Certificazione Isee
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Requisiti: 

Il lavoratore deve aver superato le 51 giornate lavorate in agricoltura con presentazione di DMAG;

L’Isee del nucleo familiare non deve superare i € 25.000

 

BONUS ASILO NIDO

Indennità una tantum per figli frequentanti asili nido pubblici o convenzionati

OTI e OTD 151 gg € 400 annui

OTD 51 gg € 200 annui

 

Documentazione richiesta:

  • Iscrizione alla scuola e pagamento retta;
  • Certificazione Isee
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Requisiti: 

Il lavoratore deve aver superato le 51 giornate lavorate in agricoltura con presentazione di DMAG;

L’Isee del nucleo familiare non deve superare i € 25.000

 

PRESTAZIONI SANITARIE

RIMBORSO PER PROTESI OCULISTICHE / ODONTOIATRICHE

RICHIESTA PROTESI

 

Il rimborso spetta agli operai agricoli che hanno sostenuto per se stessi o per familiari a carico spese per protesi oculistiche e odontoiatriche.

OTD 51 gg 20% Massimale € 300 annuo

OTD 102 gg 25% Massimale € 500 annuo

OTI e OTD 151 gg 30% Massimale € 750 annuo

 

Documentazione richiesta:

  • Fattura in originale della spesa sostenuta contenente la descrizione della protesi applicata;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Requisiti: L’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas, e il lavoratore deve aver superato le 101 giornate lavorative in agricoltura.

Scadenze: La richiesta deve essere effettuata entro 3 mesi dalla data della fattura, il pagamento avverrà a scadenza trimestrale. Il numero delle giornate viene calcolato sull’anno precedente

Il massimale è da intendersi per il totale delle prestazioni sanitarie.

Il lavoratore dovrà portare in detrazione nella sua dichiarazione dei redditi la spesa al netto del rimborso Ebas.

 

CONTRIBUTO PREVENZIONE ODONTOIATRICA

 

MODELLO DI RICHIESTA RIMBORSO PREVENZIONE ODONTOIATRICA

 

Il rimborso spetta agli operai agricoli che hanno sostenuto spese per pulizia dentale per se stessi, il rimborso potrà essere richiesto una volta l’anno, previa presentazione della fattura della spesa sostenuta:

OTI e OTD 151 gg € 50

OTD min. 51 gg € 25

Requisiti: L’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas, e il lavoratore deve aver superato le 51 giornate lavorative in agricoltura.

Documentazione richiesta:

  • Fattura in originale della spesa sostenuta contenente la descrizione della prestazione effettuata;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Scadenze: La richiesta deve essere effettuata entro 3 mesi dalla data della fattura, il pagamento avverrà a scadenza trimestrale. Il numero delle giornate viene calcolato sull’anno precedente.

Il massimale è da intendersi per il totale delle prestazioni sanitarie, esclusi i rimborsi per protesi.

Il lavoratore dovrà portare in detrazione nella sua dichiarazione dei redditi la spesa al netto del rimborso Ebas.

 

PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE UOMO/DONNA

 

MODELLO PACCHETTO PREVENZIONE

Il rimborso spetta agli operai agricoli che hanno sostenuto spese per visite specialistiche cardiologiche ECG basale per se stessi.

OTD 51 gg 20% Massimale € 100 annuo

OTD 102 gg 25% Massimale € 100 annuo

OTI e OTD 151 gg 30% Massimale € 100 annuo

 

Requisiti: L’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas, e il lavoratore deve aver superato le 51 giornate lavorative in agricoltura.

Documentazione richiesta:

  • Fattura in originale della spesa sostenuta contenente la descrizione della prestazione effettuata;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Scadenze: La richiesta deve essere effettuata entro 3 mesi dalla data della fattura, il pagamento avverrà a scadenza trimestrale. Il numero delle giornate viene calcolato sull’anno precedente.

Il massimale è da intendersi per il totale delle prestazioni sanitarie, esclusi i rimborsi per protesi.

Il lavoratore dovrà portare in detrazione nella sua dichiarazione dei redditi la spesa al netto del rimborso Ebas.

 

PREVENZIONE ONCOLOGICA DONNA

 età minima 35 anni

Il rimborso spetta alle operaie agricole che hanno sostenuto spese per prevenzione oncologica per se stesse (Visita ginecologica e pap test, Esame mammografico, Ecografica pelvica)

OTD 51 gg 20% Massimale € 100 annuo

OTD 102 gg 25% Massimale € 100 annuo

OTI e OTD 151 gg 30% Massimale € 100 annuo

 

Requisiti: l’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas, e la lavoratrice deve aver superato le 51 giornate lavorative in agricoltura.

Documentazione richiesta:

  • Fattura in originale della spesa sostenuta contenente la descrizione della prestazione effettuata;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Per lavoratori a tempo determinato DMAG con indicazione giornate lavorate nell’anno precedente.

Scadenze: La richiesta deve essere effettuata entro 3 mesi dalla data della fattura, il pagamento avverrà a scadenza trimestrale. Il numero delle giornate viene calcolato sull’anno precedente.

Il massimale è da intendersi per il totale delle prestazioni sanitarie, esclusi i rimborsi per protesi.

Il lavoratore dovrà portare in detrazione nella sua dichiarazione dei redditi la spesa al netto del rimborso Ebas.

 

PREVENZIONE ONCOLOGICA UOMO

età minima 40 anni

Il rimborso spetta agli operai agricoli che hanno sostenuto spese per prevenzione oncologica per se stessi (Visita specialistica urologica ed Ecografica prostatico vescicale Dosaggio PSA)

OTD 51 gg 20% Massimale € 100 annuo

OTD 102 gg 25% Massimale € 100 annuo

OTI e OTD 151 gg 30% Massimale € 100 annuo

 

Requisiti: l’azienda deve essere in regola con il pagamento dei contributi Ebas, il lavoratore deve aver superato le 51 giornate lavorative in agricoltura.

Documentazione richiesta:

  • Fattura in originale della spesa sostenuta contenente la descrizione della prestazione effettuata;
  • Carta d’identità del dipendente agricolo;
  • Copia prescrizione medica.

Scadenze: La richiesta deve essere effettuata entro 3 mesi dalla data della fattura, il pagamento avverrà a scadenza trimestrale. Il numero delle giornate viene calcolato sull’anno precedente.

Il massimale è da intendersi per il totale delle prestazioni sanitarie, esclusi i rimborsi per protesi.

Il lavoratore dovrà portare in detrazione nella sua dichiarazione dei redditi la spesa al netto del rimborso Ebas.

 

WELFARE INTEGRATIVO

SOSTEGNO AL REDDITO PER LICENZIAMENTO OPERAI OTI

 

MODELLO DI RICHIESTA A SOSTEGNO DEL REDDITO PER OTI

Indennità di € 300 una tantum per licenziamento operai a tempo indeterminato che abbiano lavorato in agricoltura almeno 151 gg nell’anno precedente.

Requisiti: almeno 45 giorni di non occupazione dalla data del licenziamento, almeno 151 gg lavorate nell’anno precedente

Documentazione richiesta:

  • Dmag;
  • Lettera di licenziamento;
  • Certificazione dal centro dell’impiego

 

INTEGRAZIONE MATERNITA’ OBBLIGATORIA PER OPERAI OTD

 

MODELLO INTEGRAZIONE MATERNITA’ OBBLIGATORIA PER OTD

Integrazione fino al 100% della retribuzione per un massimo di 5 mesi per operaie con contratto a tempo determinato che abbiano lavorato in agricoltura almeno 51 gg nell’anno precedente.

Requisiti: La lavoratrice deve aver superato le 51 gg lavorate nell’anno precedente e deve essere sotto contratto nel momento in cui scatta la maternità obbligatoria (7° mese compiuto), inoltre l’azienda deve essere in regola con i contributi Ebas

Documentazione richiesta:

  • Certificazione gravidanza con dpp (data presunta del parto)
  • Cedolino paga/ provvedimento Inps
  • Contratto di lavoro

Il pagamento avverrà al termine dei 5 mesi

 

 

LOGHI_EBAS_